Torrossa Online Digital Bookstore 0

Your store for digital research texts

Book, La battaglia di Mileto : 28 maggio 1807, Di Bella, Saverio - Pititto, Giovanni - Zanca, Massimo - Pititto, Francesco, 1879-1963, L. Pellegrini
EB
Book
EB
Book
La battaglia di Mileto : 28 maggio 1807
2011 - Luigi Pellegrini
ID: 2634803
ISBN: 9788881017898
  • Information
    DESCRIPTION

    Mileto, 28 maggio 1807: si scontrano l’esercito francese guidato dal Reynier, uno dei più brillanti generali di Napoleone imperatore, e l’esercito napoletano del Re Ferdinando IV di Borbone, guidato dal principe d’Assia-Philippstall. Le armate napoleoniche, dopo l’invasione del Regno di Napoli avvenuta nel 1806, tendono a conquistarne e controllarne il territorio. Le truppe napoletane, dopo un primo sbandamento – sconfitta di Campotenese (10 marzo 1806) – si sono riorganizzate anche con l’aiuto degli inglesi. Per di più l’opposizione popolare alle armate napoleoniche si manifesta in Calabria con azioni di guerriglia spietata e con la rivolta di numerose città e villaggi. Per i francesi il controllo del napoletano e, in particolare, della Calabria si presenta perciò difficile. In questo contesto le armate francesi sono state sconfitte a Maida (7 luglio 1806) da un esercito anglo-napoletano guidato dal generale Stuart. È per questo che la battaglia di Mileto si profila anche per i contemporanei come determinante: Napoleone deve decidere se proseguire l’impresa di conquistare col Regno di Napoli la Sicilia e quindi proiettarsi verso il dominio del Mediterraneo, o interrompere il progetto. La battaglia è cruentissima e si sviluppa per ore lungo le pendici e i valloni che separano Mileto dai comuni di Ionadi e Filandari e da Vibo Valentia, allora Monteleone, da dove mosse l’esercito francese alle quattro di mattina di quel 28 maggio. Lo scontro si sviluppa anche all’interno della città di Mileto e coinvolge la popolazione. L’esercito napoletano è costretto alla ritirata verso Rosarno e Reggio Calabria lasciando sul campo migliaia di morti. La guerriglia indomabile, la sconfitta di Maida, il prezzo cruento della vittoria delle truppe francesi a Mileto spingono Napoleone a rinunciare alla Sicilia e al sogno imperiale di diventare «maître de la mediterranée». Il libro di Francesco Pititto viene rivisitato dagli scritti di Saverio Di Bella, Giovanni Pititto e Massimo Zanca che svelano retroscena inimmaginabili della battaglia. [Testo dell'editore]

    514 p.

    NOTE
    • Includes bibliographical references and index.
FORMAT :
FILE SIZE: 6.78 Mb
Authorised print limit: Unlimited prints
Permissions: Download, copy/paste and printing authorised
Compatibility: Adobe Acrobat, Desktop, App
VAT Excluded
EUR 24.50