Torrossa Online Digital Bookstore 0

Your store for digital research texts

Book, L'Ifigenia di Eschilo : filologia e drammaturgia nell'Agamennone, Barbieri, Michele, Società editrice fiorentina
EB
Book
EB
Book
L'Ifigenia di Eschilo : filologia e drammaturgia nell'Agamennone
2009 - Società Editrice Fiorentina
ID: 2415379
Permalink: http://digital.casalini.it/9788860321008
ISBN: 9788860321008
  • Information
    DESCRIPTION

    La trilogia dell'Orestea rappresenta, nell'insieme, la prima forma di verbalizzazione di un processo. L'anamnesi corale del sacrificio d'Ifigenia nell'Agamennone costituisce una tragedia nella tragedia. I greci vogliono un'impresa di strage; la loro volont¨¤ ottiene la sanzione di Zeus; Artemide si opporr¨¤ con v¨¦nti contrari, e per placarla sar¨¤ necessario un sacrificio umano, secondo il costume; Calcante lo sa, e invita Agamennone a moderare gli scopi dell'impresa, anche a costo di un'abdicazione. Come coi tenori dell'Opera, la sua iniziativa risulta controproducente. La decisione di Agamennone di sacrificare la figlia, d'altra parte, implica una responsabilit¨¤: ogni giustificazionismo ¨¨ qui respinto fin dalle radici filosofiche.Se dunque col capo religioso si tratta di eterogenesi dei fini (nessuna azione sortisce l'effetto voluto), col capo militare noi vediamo il pr¨¬ncipe conteso fra interessi pubblici e affetti privati: due temi della massima tradizione drammaturgica intrecciati con la massima densit¨¤.
Una posizione speciale assume in questo libro l'esame teorico dei ruoli distinti della composizione musicale e della reg¨¬a: la musica dovrebbe ritornare a svolgere il compito filologico di approssimazione all'unit¨¤ dell'antico (dal quale ¨¨ stata distolta per opera del cinema), mentre alla reg¨¬a dovrebbe toccare il compito di suggerire l'unit¨¤ sentimentale del moderno nei confronti dell'antico mediante un tacito giudizio. Peith¨­, la divinit¨¤ della persuasione erotica, dell'arte giudiziaria e della conurbazione politica, pu¨° anche diventare il nume tutelare di un possibile talento polifonico del coro. Oltre alle acquisizioni dell'etnomusicologia, l'autore propone di riconsiderare la lezione pi¨´ congruente dell'opera barocca italiana, e Peith¨­ presiede cos¨¬ anche ad un uso dell'analogia libero da storicismi.La traduzione pu¨° essere un'approssimazione alla cosa, oppure un vaglio periegetico del testo, o ancora la ricreazione fenomenologica di un contenuto in una rappresentazione pretestuosa. Da questa terza posizione intellettualistica l'autore prende le distanze, sottolineando l'incapacit¨¤, in generale, della filosofia italiana di affrontare coi mezzi della propria lucidit¨¤ e del proprio genio, nonch¨¦ della migliore tradizione moderna (che spazia da Valla e Montaigne fino a Hume e a Leibniz) il quesito generalissimo della percezione indistinta, sentimentale, di una realt¨¤ incognita. La trattazione principale ¨¨ corredata da quattro appendici, nelle quali si conversa di nozioni
fondamentali di estetica politica come 'antico e moderno', o 'civilt¨¤ e barbarie'. Nello spazio compreso fra il sacrificio di Agamennone e quello di Stilicone noi possiamo vedere tutto il cammino compiuto dalla barbarie per farsi civilt¨¤ moderna. [Testo dell'editore]

    302 p. : ill.

    NOTE
    • Includes bibliographical references.
    • Incl. extract from Agamemnon by Aeschylus (525 ca.-456 B.C.), with facing orig. Greek text.
    • M. Barbieri teaches at the University of Siena.
  • In this volume
FORMAT :
FILE SIZE: 2.02 Mb
Authorised print limit: Max. 1
Permissions: Download, copy/paste and printing authorised
Compatibility: Adobe Acrobat, Desktop, App
VAT Excluded
EUR 14.00