Torrossa Online Digital Bookstore 0

Your store for digital research texts

Book, Templari in Sicilia : la storia e le sue fonti tra Federico II e Roberto d'Angiò, Guzzo, Cristian, 1971-, Name
EB
Book
EB
Book
Templari in Sicilia : la storia e le sue fonti tra Federico II e Roberto d'Angiò
2003 - Name
ID: 2251973
ISBN: 8887298580
  • Information
    DESCRIPTION

    Nell'ultimo decennio, complice un rinnovato interesse del mondo accademico per l'epopea delle Crociate, si sono moltiplicate nel nostro paese le pubblicazioni relative alle vicende storiche dell'Ordine templare. Numerosi sono stati i saggi organici dedicati agli insediamenti templari nell'Italia centro-settentrionale; quasi assenti, invece, i lavori che trattano della presenza di tale sodalizio nel Mezzogiorno della nostra penisola. Obiettivo del volume è quello di contribuire a colmare tale lacuna, fornendo un quadro, il più esauriente possibile, del ruolo giocato dai Templari nella storia politica ed economica del regno di Sicilia, a cavallo delle dominazioni sveva ed angioina. Federico II, ed i sovrani angioini ebbero a cuore i destini degli stati latini d'Oriente e coltivarono grosse ambizioni crociate; da qui progetti, controversie e strategie che videro i Templari coinvolti, a più riprese, e in ruoli primari in tutto l'arco del XIII secolo. L'eroica ricostruzione degli archivi Angioini, ha salvato abbastanza per chiarire come il regno di Sicilia divenne un'area chiave per il sostentamento degli stati crociati e delle unità combattenti degli ordini militari, nella seconda metà del XIII secolo. Dai porti dell'Adriatico i Templari imbarcarono, uomini, vestiario, armi e viveri per l'Oriente, beni in parte derivati dai loro possedimenti nella regione, altri ancora riesportati da altre province templari come Spagna ed Ungheria; disponevano infatti di un'importante flotta, così come testimoniato dai nomi di alcune imbarcazioni di loro proprietà tramandatici dalle fonti. Non a caso, anche dopo lo scoppio dei Vespri siciliani nel 1282 e la caduta di Acri (poco meno di dieci anni più tardi), le licenze di esportazione concesse ai Templari dai sovrani angioini continuarono a moltiplicarsi. Ricostruendo aspetti significativi delle relazioni fra l'Italia meridionale e l'Oriente, insieme con caratteristiche e modalità con cui gli interessi politici vennero in urto fra di loro, l'Autore ha fornito un significativo contributo per la conoscenza non solo della realtà templare del Mezzogiorno d'Italia, ma dell'intera storia del Mediterraneo. [Testo dell'editore]

    122 p.

    NOTE
    • Includes bibliographical references.
    • Collected essays, some already publ.
    • F. II of Hohenstaufen (1194-1250) and R. d'Angiò (1278-1343), Kings of Sicily.
  • In this volume