E-book
Digital Version

La svolta del 1938 : fascismo, cattolicesimo e antisemitismo

2020 - Guerini e Associati

271 pages

  • Includes bibliographical references and index.
  • Il mondo cattolico reagì con differenti modalità di fronte alla decisione del fascismo, nel 1938, di introdurre una legislazione razzista. L'antisemitismo fascista aveva portato a maturazione le contraddizioni interne al mondo cattolico: si manifestarono giudizi diversi sul regime e vere divaricazioni in proposito anche ai più alti livelli della Chiesa. Quali le reazioni all'antisemitismo fascista da parte del mondo cattolico? Ci fu consapevolezza che l'antisemitismo si sarebbe riverberato anche sulla Chiesa, radicata nella tradizione ebraica? La sfida dei totalitarismi alla tradizione cattolica fu colta in tutta la sua portata? O fu, invece, sottovalutata nella convinzione di poter «cattolicizzare» ancora una volta le evoluzioni del regime? La storia della politica antisemita del 1938 mette a contatto con le debolezze, le confusioni ideologiche, le fragilità religiose e la pusillanimità, ma anche con chiare e lucide visioni, necessarie ancora oggi [Testo dell'editore].
  • Proceedings of the conference held in Rome, Italy, November 19-20, 2018.